Una strada impervia


Sanguina la notte

                        statica

 

indifferente alle grida umane

e come una barriera

impedisce il mio andare.

 

Cresce in me forte

                        il disprezzo

 

per gli indifferenti

nella loro assurda stupiditÓ

vaganti come zombi

giÓ morti

                inconsapevoli.

 

Allora volgo il mio sguardo

e lentamente

riprendo la mia strada

                                impervia.